Cerca

Carceri: oggi a Orvieto Sappe incontra personale Polizia Penitenziaria

Cronaca

Roma, 7 giu. - (Adnkronos) - ''Anche l'Umbria, che pure non ha un territorio particolarmente esteso, e' una regione d'Italia che si caratterizza per un significativo sovraffollamento penitenziario e per molti eventi critici, come purtroppo dimostra anche il recente suicidio di un detenuto a Spoleto''. E' quanto afferma Donato Capece, segretario generale del sindacato autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, che questo pomeriggio ad Orvieto incontrera' il personale di Polizia Penitenziaria in servizio e i rappresentanti ed i delegati del Sappe in servizio nelle carceri della regione.

''I quattro penitenziari della regione, Orvieto, Perugia, Spoleto e Terni -sottolinea Capece- detengono complessivamente oltre 1.700 persone detenute rispetto ad una capienza regolamentare di poco superiore ai 1.100 posti letto. E questo sovraffollamento fa fare ogni giorno alle donne e agli uomini della Polizia Penitenziaria i salti mortali per garantire la sicurezza. La mia presenza oggi ad Orvieto, dove incontrero' i Baschi Azzurri in servizio e visitero' in carcere i vari posti di lavoro del personale, vuole essere testimonianza di vicinanza del Sappe ai disagi dei colleghi dell'Umbria e anche occasione per esprimere la nostra gratitudine a tutti i Baschi Azzurri del Corpo per quello che fanno ogni giorno nelle carceri umbre''.

''Ad Orvieto, poi -conclude il leader del Sappe- si insediera' a breve un nuovo Direttore titolare del carcere e quindi l'occasione e' anche quella di delineare un futuro operativo strategico per il Sappe, primo Sindacato della Polizia Penitenziaria''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog