Cerca

Mafia: studenti in visita a Giardino memoria di Palermo

Cronaca

Palermo, 7 giu. - (Adnkronos) - Una ventina di alunni dell'istituto comprensivo 'Luigi Pirandello' di Patti (Messina), accompagnati dalle docenti Maria Catena Saitta e Marisa Foti e dalla tutor Maria Scaffidi (dell'associazione antiracket), hanno visitato il Giardino della Memoria di via Ciaculli a Palermo. Si tratta del terreno confiscato alla mafia nel 1993 e gestito dal Gruppo siciliano dell'Unci-Unione nazionale cronisti italiani e dalla sezione distrettuale dell'Anm-Associazione nazionale magistrati. Gli studenti di terza media per circa un'ora hanno visitato i luoghi e fotografato gli alberi e le targhe commemorative che, a partire dal 5 gennaio 2005, cronisti e magistrati piantano nel ricordo di tutte le vittime della mafia.

A fare da 'Cicerone' e' stato il presidente dell'Unci Sicilia, Leone Zingales, che ai ragazzini ha illustrato la storia di alcuni dei personaggi ai quali, sino ad oggi, sono stati dedicati gli alberi: da Calogero Zucchetto a Paolo Borsellino, da Mario Francese a Joe Petrosino, da Rocco Chinnici a Libero Grassi. La visita al Giardino della borgata di Ciaculli e' stata realizzata dall'istituto scolastico nel quadro dei programmi 2011 di Educazione alla legalita'.

"Sono Falcone, Borsellino ed Impastato - ha detto Leone Zingales - i personaggi che gli alunni di molte scuole siciliane conoscono praticamente a memoria e cio' grazie alle fiction tv e ai film. In tante scuole sono pressoche' sconosciuti uomini come Mario Francese, Gaetano Costa anch'essi caduti nel nome della legalita'. Ed e' su questo terreno che, volentieri, impartiamo ai ragazzi vere e proprie lezioni incentrate sulle biografie dei 'caduti' che non conoscono".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog