Cerca

Perugia: imprenditore evade tasse, Gdf gli sequestra villa e piscina (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Successivamente, nel corso del parallelo esame della posizione patrimoniale del verificato e dei prossimi congiunti sono emerse situazioni meritevoli di approfondimento in capo alla convivente dell'imprenditore. Attraverso l'esatta ricostruzione dei flussi finanziari dell'imprenditore e della sua convivente, le fiamme gialle tifernati si sono accorte che la donna era diventata intestataria, nel breve volgere di pochi mesi, di beni immobili e mobili registrati, acquistati direttamente dall'imprenditore ovvero attraverso la procedura delle aste giudiziarie.

I finanzieri hanno pertanto dimostrato che la signora, che non aveva redditi tali da poter giustificare l'acquisizione dei suddetti beni, era solamente l'intestataria fittizia del patrimonio immobiliare e degli autoveicoli che, di fatto, erano rimasti nell'effettiva disponibilita' del convivente.

Sulla base della ricostruzione effettuata dalle fiamme gialle, l'autorita' giudiziaria ha cosi' potuto emettere specifiche ordinanze di sequestro preventivo di beni per un valore equivalente a circa 430 mila euro. Il Comandante Provinciale di Perugia, Colonnello Tuzi, ha tenuto a precisare di come la ''brillante operazione odierna sia l'esempio piu' significativo dell'attivita' di polizia economico-finanziaria svolta dal Corpo della Guardia di Finanza''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog