Cerca

Maltempo: De Poli (Udc), per rimborsi da Regione Veneto carta straccia

Cronaca

Padova, 7 giu. - (Adnkronos) - ''E' proprio il caso di dire che le promesse della Regione Veneto guidata da Zaia sono ormai solo carta straccia. La Regione? Possiamo semplicemente paragonarla a una meravigliosa cartiera. E' capace solo di sfornare comunicati stampa. Il motivo? E' semplice, i problemi li sanno risolvere solo sulla carta con annunci ad effetto e con promesse che non hanno nessun riscontro nella realta'''. Con queste parole Antonio De Poli, deputato e segretario regionale Udc in Veneto, commenta la notizia della nuova ordinanza di Protezione civile sull'alluvione che riduce a 150 milioni i rimborsi per i danni subiti dall'alluvione dello scorso novembre.

''Ricordate lo scorso 17 dicembre? L'indomani il Governatore Zaia era sui titoli di tutti i principali quotidiani: via ai primi acconti, 300 milioni dal Governo. Dobbiamo prendere atto del fatto, invece, che, a Roma il Governatore Luca Zaia sa solo abbassare la testa - sottolinea - A novembre il presidente della Regione parlava di una prima tranche di fondi (300 milioni) a poche settimane dall'alluvione e parlava di tempi record e della solita politica dei fatti concreti: era solo un spot pubblicitario. Ai veneti colpiti dal disastro andranno solo 150 milioni, a titolo di risarcimento per i danni subiti. Neanche un euro di piu'. Erano gia' pochi 300 milioni, insufficienti per coprire i danni subiti dall'alluvione dello scorso novembre''.

''Ora sono ancora di meno. Quindi, oltre al danno, anche la beffa - conclude De Poli - Ci chiediamo: dove sono finiti i 300 milioni di novembre? Il Governatore Zaia che e' anche commissario per l'emergenza alluvionati deve darci una spiegazione: i fatti, ancora una volta, hanno smentito le sue parole''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog