Cerca

Caccia: Radicali, incostituzionale il calendario venatorio ligure

Cronaca

Roma, 7 giu. (Adnkronos) - In una lettera inviata ai ministri dell'Agricoltura, Saverio Romano, del Turismo, Michela Brambilla, dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, degli Affari regionali, Raffaele Fitto e al sottosegretario alla Salute Francesca Martini, la senatrice radicale del Pd Donatella Poretti punta il dito contro il ddl approvato lo scorso 31 maggio dal Consiglio regionale ligure sul 'calendario venatorio' pluriennale. "Chiediamo - si legge nella lettera - di fare tutto quanto in suo potere affinche' il Consiglio dei Ministri possa procedere, quanto prima, a impugnare davanti alla Corte costituzionale il calendario venatorio".

"Il testo approvato - si legge nella lettera - viola sia la Costituzione, adottando con legge un provvedimento che andrebbe approvato in via amministrativa, sia la normativa nazionale e comunitaria di settore, ignorando del tutto le indicazioni dell'Ispra sui tempi di caccia in relazione alla tutela nei periodi di migrazione".

"Tra le novita' -proseguono i Radicali- vi e' l'apertura della caccia alla minilepre, specie estranea alla fauna locale e presente soltanto per incaute liberazioni di animali d'allevamento negli anni passati e che, proprio per il fondato timore che favorira' altre liberazioni illecite, e' stata sconsigliata dall'Ispra. Liberazioni che potrebbero aprire un terzo fronte di danni all'agricoltura portati dall'espansione della specie, come avvenuto per gli stessi motivi con cinghiali e caprioli".(segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog