Cerca

Toscana: Fedeli, societa' civile ed Arma sempre piu' vicine

Cronaca

Firenze, 7 giu. - (Adnkronos) - ''Chi non ha nulla da temere, non puo' temere i Carabinieri. Da quasi due secoli, ormai, essi rappresentano la legalita' dello Stato. Ed oggi piu' che mai, nell'Italia repubblicana e democratica che conosciamo, essi sono sinonimo di garanzia istituzionale e di tutela dei diritti oltre che di lotta alla criminalita'''. Lo ha detto, a margine della Festa per il 197esimo anniversario della fondazione dell'Arma dei Carabinieri svoltasi stamani a Firenze, il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Giuliano Fedeli, che ha poi precisato: ''Il legame che unisce l'Arma alla societa' civile e' sempre piu' stretto. I Carabinieri assicurano l'osservanza delle leggi e garantiscono ai cittadini la possibilita' di vivere in citta' e in luoghi sicuri. Il loro ruolo sociale e' di grande importanza''.

La cerimonia fiorentina, inizialmente prevista in piazza della Signoria, e' stata spostata all'intero di Palazzo Vecchio, nel suggestivo Salone dei Cinquecento, a causa della pioggia. La manifestazione svolta a Firenze aveva carattere regionale e infatti erano presenti autorita' militari e civili provenienti da tutta la Toscana. ''Il miglior augurio che possiamo fare all'Arma e' di continuare sulla strada intrapresa da tempo'', ha concluso Fedeli. ''Sarebbe sciocco, oggi, pensare ai Carabinieri come a un qualcosa di estraneo alla societa' civile, poiche' essi sono parte integrante della comunita' nazionale e di quella toscana''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog