Cerca

Libia: Boni (Lega), termine conflitto metterebbe fine a presenza rifugiati

Cronaca

Milano, 7 giu. (Adnkronos) - "Il termine del conflitto libico, metterebbe fine alla presenza dei rifugiati sul nostro territorio, ascoltando di fatto le giuste rimostranze degli amministratori locali che, indipendentemente dal colore politico di appartenenza, rischiano di essere costretti a mettere in secondo piano i problemi della popolazione per fronteggiare quelli dei profughi''. E' quanto sostiene il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Davide Boni (Lega), in merito all'arrivo sul territorio lombardo di 200 nuovi profughi.

''Assisto con grande preoccupazione alla presa di posizione di alcuni sindaci lombardi -sottolinea Boni- che hanno gia' annunciato lo svolgimento di manifestazioni di protesta contro l'arrivo di profughi sul territorio di loro competenza. Un malumore -osserva- che non deve essere in alcun modo sottovalutato anche perche' e' comprensibile che i Comuni lombardi, chiamati gia' a fronteggiare la scarsa presenza di risorse nelle casse comunali, hanno il problema di reperire luoghi ed ambienti adatti ad ospitare i rifugiati".

Secondo Boni "il neosindaco di Milano continua ad affermare che la citta' milanese fara' la sua parte: non e' a mio avviso in questo modo che si aiuta concretamente lo Stato a gestire questa emergenza. Sarebbe meglio -aggiunge- che la sinistra di Pisapia, a Milano e negli altri Comuni dell'hinterland, si impegnasse nel chiedere la fine del conflitto libico, perche' e' solo in questo modo che si puo' evitare il sopraggiungere di altri profughi di guerra".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog