Cerca

Farmaceutica: Lilly, da sito toscano opportunita' estere per aziende italiane

Cronaca

Sesto Fiorentino, 7 giu. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - "Oggi il centro biotech di Sesto Fiorentino crea valore non solo per gli investimenti che attrae in Italia e le cure che offre ai malati di diabete di tutto il mondo, ma per l'indotto che genera. Essendo un centro ad alta tecnologia, crea infatti opportunita' di business per altre societa'". Lo ha evidenziato Patrik Jonsson, presidente e amministratore delegato di Eli Lilly, oggi a Sesto Fiorentino durante la conferenza stampa per l'annuncio del raddoppio delle capacita' produttive del sito toscano dell'azienda americana.

"Alcune delle aziende che riforniscono lo stabilimento di Sesto Fiorentino - ha proseguito Jonsson - hanno cominciato a fare affari anche negli Stati Uniti, con un effetto 'spin-off' notevole per le imprese toscane e italiane. Inoltre, per ogni persona assunta nel centro di Sesto Fiorentino, si crea un altro posto di lavoro al di fuori della Eli Lilly Italia".

La ricaduta occupazionale dell'ampliamento annunciato oggi e' significativa: le nuove linee impiegheranno circa 100 persone aggiuntive altamente qualificate, 70 persone lavoreranno sulla seconda linea di produzione e altre 30 sulla linea di assemblaggio dei dispositivi per l'insulina. Lilly ha infine nuovamente investito in programmi di sviluppo delle competenze del personale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog