Cerca

Toscana: Del Carlo (Udc), a che punto e' la riforma dei consorzi di bonifica?

Cronaca

Firenze, 7 giu. - (Adnkronos) - ''Qual e' il futuro dei consorzi di bonifica toscani?''. Lo chiede il gruppo Udc in Consiglio regionale in merito alla querelle tra la sezione toscana dell'Upi all'interno di una politica di rilancio delle Province e l'Urbat che difende il lavoro dei consorzi a fronte di costi amministrativi limitati.

''La realta' toscana nel settore della bonifica e' molto variegata - ricorda il capogruppo Udc Giuseppe Del Carlo - con 41 comprensori, 13 Consorzi e 8 Consorzi interregionali, ognuno con i suoi organi e le sue spese..La Giunta regionale ha preannunciato riforme importanti per la bonifica idraulica in un territorio come quello toscano molto fragile. 'Lo stesso assessore Bramerini aveva auspicato di portare entro la fine del 2011 in consiglio regionale il testo unico in materia di difesa suolo per il riordino la semplificazione in questo settore. Ma ad oggi non sappiamo quale sara' il destino di un settore cosi' delicato e importante''.

''Bisogna superare quanto prima l'incertezza in materia e allo stesso tempo ridurre i costi degli organismi elettivi e quelli relativi alle strutture amministrative - conclude Del Carlo -. Per questo abbiamo presentato un'interrogazione per sapere a che punto e' la riforma della difesa del suolo e della bonifica, se la Giunta vuole accorpare o superare i consorzi di bonifica''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog