Cerca

Camorra: sgominato clan nel casertano, Dda 'maneggiavano armi con disinvoltura' (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Dopo il ferimento casuale e involontario di Senneca pochi giorni dopo si verifico' un analogo episodio: Antonio Esposito mentre saliva a bordo del proprio scooter restava ferito allo scroto da un colpo di pistola partito accidentalmente dalla pistola che aveva infilato nella cintola. Anche Esposito si reco' in ospedale a Maddaloni ma disse di essersi ferito a causa di un incidente con il motorino.

La predisposizione alla violenza del clan e' testimoniata anche da un altro episodio che vide coinvolti altri 3 degli arrestati, piu' un minore che si trovava in loro compagnia. La sera del 2 marzo 2009, Vincenzo Ferraro, Antonio Esposito e Alfredo Vincenzo Natale e il minore si trovavano a bordo di un'auto e stavano percorrendo via de Curtis a Maddaloni. Ferraro si trovava alla guida della vettura quando incapparono in un posto di blocco delle forze dell'ordine. Anziche' fermarsi Ferraro accelero' dandosi alla fuga con i suoi complici. Ne nacque un inseguimento durante il quale uno degli occupanti della vettura lancio' da un finestrino una pistola calibro 7,65 con matricola cancellata. La fuga culmino' con uno schianto della vettura contro un guard rail. La pistola fu poi ritrovata il giorno successivo dalla polizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog