Cerca

Lombardia: Cremonesi (Sel), logo Regione su iniziativa CasaPound

Politica

Milano, 7 giu. - (Adnkronos) - ''Apprendiamo che lo scorso 28 maggio si e' svolta a Milano, all'Hotel Lombardia, un'iniziativa promossa da Casa Pound Italia. E se la cosa in se' puo' non stupire, lascia invece davvero esterrefatti constatare che il relativo volantino di propaganda, scaricabile anche dal sito dell'associazione, rechi la vistosa presenza dell'Assessorato alla Cultura di Regione Lombardia". Lo afferma Chiara Cremonesi, consigliera regionale in Lombardia di Sinistra Ecologia Liberta'.

"Ci sembra un fatto particolarmente grave - prosegue la Cremonesi - considerato il noto carattere apertamente nostalgico e rievocativo del fascismo che contraddistingue Casa Pound, a partire da un esplicito richiamo alla sua simbologia e da un'attivita' spesso costellata anche da episodi violenti. Non e' possibile che Regione Lombardia fosse all'oscuro di cio', vista anche la recente notizia dell'apertura di una nuova sede a Quarto Oggiaro, oggetto di attenzione da parte dell'estrema destra milanese".

"E ci chiediamo allora - aggiunge la Cremonesi - perche' siano stati concessi logo e patrocinio all'iniziativa di un'associazione cui, per esempio, il Comune di Bolzano ha persino negato l'iscrizione all'albo 'per i contenuti fascisti di cui e' portatrice'. Da Formigoni e dall'assessore Buscemi pretendiamo ora risposte esaustive all'interrogazione che, sulla vicenda, abbiamo oggi immediatamente presentato. Non e' tollerabile che Regione Lombardia presti la propria immagine istituzionale a soggetti che si inscrivono al di fuori dei valori riconosciuti dalla nostra Costituzione. E ci auguriamo almeno, sollecitando pure su tale aspetto concrete precisazioni, che non siano stati assegnati a Casa Pound per questo ciclo di incontri anche soldi pubblici''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog