Cerca

Torino: Fassino, nessuna legge impone assessore lasci sua professione

Politica

Torino, 7 giu. (Adnkronos) - "Non sta scritto in nessuna legge dello stato che un assessore debba lasciare la sua attivita' professionale" risponde cosi' Piero Fassino, sindaco di Torino, al termine della sua prima giunta, all'attacco della Lega Nord che ha parlato di "conflitto di interessi" per il neo assessore all Cultura e al Turismo, Maurizio Braccialarghe, che e' direttore del Centro di produzione Rai. "Parlamento, consigli regionali, provinciali e comunali - taglia corto Fassino - sono pieni di eletti che contemporaneamente mantengono le proprie attivita' professionali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog