Cerca

Sanita': Gambarino, confido venga riconosciuta buona fede mie azioni

Cronaca

Torino, 7 giu. - (Adnkronos) - ''La mia attivita' e' stata improntata ad ottenere il miglioramento dei servizi offerti al cittadino, confrontandomi con migliaia di persone, medici, professori, associazioni, imprenditori e cittadini come e' documentabile chiedendo riscontro a centinaia di persone, che hanno condiviso ed apprezzato le mie proposte e le soluzioni ai problemi''. Comincia cosi' la dichiarazione che Piero Gambarino, coinvolto nell'inchiesta sulla sanita' piemontese e ad oggi detenuto nel carcere delle Vallette ha fatto pervenire ai mezzi di informazione attraverso i suoi legali.

''Scrivo queste poche righe - premette Gambarino, collaboratore dell'assessore regionale alla Sanita', Caterina Ferrero, anche lei indagata e che per questo ha rimesso le deleghe al presidente della Regione, Cota - per far chiarezza su alcune questioni di cui ho letto ed ho ascoltato nei giorni scorsi e che hanno dato del sottoscritto un'immagine non corretta, in attesa che la giustizia faccia il suo corso e confidando che venga riconosciuta la mia buona fede nella realizzazione di atti o azioni nel mondo della sanita'''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog