Cerca

Borsa: Milano in lieve rialzo con europee miste, pesante Bpm (2)

Finanza

(Adnkronos) - Tra i settori comprati chimici (+2,09%), media (+0,91%), tlc (+0,77%). Venduti retail (-2,21%), auto (-1,48%), risorse di base (-0,82%) e materiali di base (-0,81%). Polarizzati i bancari, con l'indice generale a +0,44%, ma con il Ftse Mib che vede ai due estremi Intesa SanPaolo, miglior titolo del paniere a 1,813 euro (+1,91%) dopo il -3% di ieri, e Bpm, maglia nera dei titoli principali.

Bpm lascia sul terreno il 4,29% a 1,694 euro, dopo indiscrezioni di stampa, non smentite dalla banca, sulle risultanze dell'ispezione di Bankitalia, secondo le quali l'esposizione creditizia non sarebbe stata correttamente segnalata alla vigilanza. Nel pomeriggio il cda si e' riunito per circa sette ore per rispondere ai rilievi di palazzo Koch. Male anche Ubi Banca, che dopo il -3,95% di ieri, perde il 3,09% a 4,458 euro.

Cedono Mps (-1,65% a 0,7735 euro), Banco Popolare (-1% a 1,682 euro). Bene Unicredit (+0,66% a 1,53 euro) e Mediobanca (+0,80% a 7,54 euro). Acquisti anche per Prysmian (+1,17% a 14,75 euro) e A2A (+1,12% a 1,172 euro). Bene sullo Star Cairo Communications (+3,54% a 2,98 euro), male Yoox (-3,37% a 12,6 euro). Sull'All Share corre Zucchi (+18,9% a 1,51 euro). Comprata Telecom Italia Media (+17,56% a 0,227 euro), proprietaria di La7, nel giorno dell'addio di Michele Santoro alla Rai. Male Arkimedica (-6,53% a 0,2241 euro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog