Cerca

Foggia: fatture false su spazi pubblicita', scoperta frode fiscale da 30 mln

Cronaca

Foggia, 7 giu. - (Adnkronos) - Una frode fiscale per oltre 30 milioni di euro e' stata scoperta da militari della Guardia di Finanza di Foggia. Secondo quanto accertato dalle Fiamme Gialle, tre aziende del capoluogo dauno, tutte riconducibili a una sola persona, hanno dato vita a un commercio vorticoso ma fittizio di spazi pubblicitari contabilizzando costi non deducibili per oltre 13,5 milioni di euro, evadendo l'Iva per circa 3,5 milioni ed evadendo l'Irap (l'imposta sulle attivita' produttive di pertinenza della Regione Puglia) per circa 13,5 milioni di euro.

L'evasione fiscale e' stata realizzata dal 2005 al 2010, mediante l'uso di migliaia di fatture false che servivano a gonfiare i costi delle aziende a discapito dei ricavi e quindi a consentire di versare imposte nettamente inferiori al dovuto. Per scoprire e quantificare la frode i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Foggia sono stati costretti a ricostruire integralmente tutti i rapporti commerciali intercorsi tra le tre societa'.

Il rappresentante legale delle tre aziende, all'epoca dei fatti, e' stato denunciato per reati fiscali. Dall'inizio dell'anno le frodi fiscali scoperte dalla Guardia di Finanza di Foggia ammontano a 342 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog