Cerca

Genova: polizia sgomina banda del Rolex

Cronaca

Genova, 7 giu. - (Adnkronos) - Sgominata dalla polizia a Genova la presunta banda del Rolex. Tre uomini sono finiti in carcere e due donne sono state sottoposte all'obbligo di dimora perche' considerati, a vario titolo, responsabili di cinque rapine di orologi Rolex commesse e tre tentate nel capoluogo ligure nei mesi scorsi. Si tratta di tre napoletani: Ciro De Crescenzo, 29 anni, arrestato il 28 febbraio scorso, Massimo Buonincontro, 40 anni, che avrebbe aiutato De Crescenzo nella rapina ed e' stato arrestato il giorno dopo, e Luigi Migliardi, 35 anni, per favoreggiamento e contraffazione di documenti. Migliardi e' stato arrestato il 6 giugno scorso nella sua abitazione di Sestri Ponente.

Le ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico dei tre sono state messe il 6 giugno. De Crescenzo e Buonincontro sono pregiudicati per rapine. Le due donne, genovesi, sono ritenute responsabili di avere ospitato Buonincontro e di avere tentato di aiutarlo a fuggire. Le indagini erano iniziate con la prima rapina, commessa il 12 gennaio. La vittima era stata aggredita nel garage della sua abitazione e depredata del Rolex. Da allora i colpi si erano ripetuti con cadenza settimanale fino a raggiungere un totale di otto episodi.

La svolta decisiva si e' avuta grazie a uno degli investigatori della squadra mobile che in zona centro ha notato un motorino simile a quello descritto dalle vittime dei primi tre colpi, a bordo del quale erano due giovani che parlavano in dialetto napoletano. I particolari dell'operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che iniziera' alle ore 11.30 nella sala riunioni della questura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog