Cerca

Beni culturali: sovrintendente, spot Bronzi Riace? Divertente ma kitsch

Cultura

Reggio Calabria, 8 giu. (Adnkronos) - Divertente ma kitsch. Cosi' la sovrintendente ai beni archeologici Simonetta Bonomi reagisce al nuovo spot per promuovere il turismo in Calabria che ha come 'testimonial' i bronzi di Riace, le due sculture ritrovate in mare negli anni '70 e diventate il simbolo della Calabria che, attualmente sottoposte a un delicato restauro, torneranno nel museo nazionale di Reggio Calabria in autunno.

I calabresi in effetti sono divisi sull'idea delle due statue che, grazie a un'animazione al computer, nello spot si divertono con lo slogan ''pari montagna, dispari mare''. E la stessa Bonomi si dice ''perplessa'', anche se, dopo aver visto lo spot, ammette, ''ho riso''.

''Noi non abbiamo dato autorizzazioni, la Regione non l'ha chiesta - spiega all'Adnkronos - E' un'iniziativa che ha ritenuto di fare autonomamente, evidentemente scegliendo i bronzi come veicolo di comunicazione''. Bonomi poi racconta di aver sentito opinioni disparate in merito alla pubblicita' da parte dei reggini: ''Alcuni sono rimasti scandalizzati mentre altri hanno riconosciuto che era divertente. Dal mio punto di vista - conclude - forse e' un po' troppo kitsch''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog