Cerca

Arte: Pistoia celebra il centenario della nascita di Agenore Fabbri (3)

Cultura

(Adnkronos) - LA BIOGRAFIA DELL'ARTISTA - Nato a Barba di Quarrata nel 1911, Agenore Fabbri muore a Savona nel 1998. Compie a Pistoia i primi studi e le prime prove di scultura. Nel 1932 si trasferisce ad Albisola, cittadina ligure famosa per la produzione di ceramiche d'arte, dove lavora come operaio modellista in un piccolo laboratorio di ceramica e entra in contatto con Martini, Sassu e Fontana. Nel 1945 si trasferisce definitivamente a Milano. Presente a varie edizioni della Biennale di Venezia dal 1948 e della Quadriennale Nazionale d'Arte di Roma dal 1952, si impone nell'ambito della nuova scultura italiana della meta' del XX secolo.

Da un naturalismo luministico legato al Novecento italiano, passa alla realizzazione di una scultura definita di una ''tragicita' allucinata'', segnata da una volonta' di distruzione della forma volta a rappresentare la condizione di un'umanita' ferita nella coscienza attraverso la ferita visibile inflitta al corpo.

Dal 1957 utilizza il bronzo, volgendo dunque verso uno stravolgimento dinamico del figurativo e successivamente esprimendo anche nell'uso di nuovi materiali (legni combusti, lana di vetro, tela modellata sul gesso) la forza della sua drammaticita'. Dal 1982 si dedica alla pittura, attivita' che diviene preminente nell'ultimo periodo della sua vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog