Cerca

Pedofilia: minorenne descrive violenze sessuali in un tema, arrestato prozio

Cronaca

Pisa, 8 giu. - (Adnkronos) - Non ha avuto la forza di parlare, ma e' riuscita a descrivere l'incubo che viveva da sei mesi in un compito in classe di italiano. La vittima, come scrive oggi 'La Nazione', e' una ragazzina di 13 anni della provincia di Pisa, che grazie al suo tema e' riuscita a far arrestare il violentatore, un prozio, per l'esattezza il fratello del nonno materno. La ragazzina ha raccontato le ripetute violenze sessuali alla quale sarebbe stata sottoposta da parte di quello che lei definisce 'zio', ma che in realta' e' il fratello del suo nonno materno, un sessantenne che abita vicino alla studentessa.

Allibita dopo aver letto quel drammatico tema, la professoressa d'italiano, dopo aver sentito il dirigente scolastico, ha immediatamente avvertito i genitori della ragazzina. I quali si sono rivolti all'autorita' giudiziaria per denunciare quanto la loro figlia aveva sostenuto, allegando nella querela una copia del tema con lo scabroso racconto-sfogo-appello della tredicenne.

La Procura di Pisa ha aperto immediatamente un'inchiesta e il magistrato al quale e' stata affidata, il sostituto procuratore Antonio Giaconi, ha avviato subito le indagini. Ottenuti i necessari riscontri, il pm ha ottenuto dal gip un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per il 60enne, che e' stato arrestato, e poi posto ai domiciliari. Dopodomani e' in programma l'incidente probatorio davanti al giudice Concettina Garreffa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog