Cerca

Mostre: la Venere sbarca in Usa, Alemanno 'Siamo molto gelosi di questa donna'

Cultura

Washington, 8 giu - (Adnkronos/Aki) - Al centro della Grande Rotonda in stile neoclassico, illuminata da un fascio di luce e incorniciata da poderose colonne in marmo. Da oggi, fino al 5 di settembre sara' questa la nuova collocazione della Venere Capitolina appena giunta nella prestigiosa National Gallery of Art di Washington. Ad accompagnare Oltreoceano il famoso marmo-simbolo della citta' eterna ispirato a Prassitele e' stato il Sindaco Gianni Alemanno, con una delegazione capitolina. E l'accoglienza in America e' stata in tutto degna della fama dell'opera.

''Siamo molto gelosi di questa donna - ha scherzato Alemanno gurdando ancora una volta la statua - e prestandola dimostriamo tutta l'amicizia e la fiducia che riponiamo nei confronti di Washington e di un'istituzione prestigiosa come la national Gallery''. ''L'ultima volta che la Venere Capitolina e' uscita da Roma - ha poi ricordato - era stata rubata da Napoleone, ma noi la portiamo qui in amicizia e siamo molto fiduciosi che ce la restituirete''. ''Non ve la ruberemo!'', hanno risposto con tono altrettanto scherzoso le autorita' della citta' di Washington. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog