Cerca

Cagliari: lavoratori e imprese occupano sala consiliare Comune Guspini (2)

Cronaca

(Adnkronos) - . ''Il lavoro e' un dovere, essere pagati e' un diritto'', si legge in un cartello esposto dai manifestanti nell'aula del Consiglio comunale.

Ingenti i debiti della Fondazione, che prima di essere sciolta era amministrata dall'allora sindaco di Guspini, l'attuale consigliere regionale della Sardegna Tarcisio Agus (Pd). In particolare, a quanto si apprende, i debiti ammonterebbero a un totale di 24,5 milioni euro, suddivisi tra Banco di Sardegna (14,5 milioni), fornitori (6 milioni), cooperative di lavoro e servizi, oneri previdenziali e dipendenti (4 milioni).

Il 30 giugno, con la dimissione di tutti i pazienti, la struttura, che e' priva di agibilita', dovrebbe chiudere definitivamente, ma il sindaco di Guspini, Rossella Pinna, sta percorrendo tutte le strade per riuscire a salvare il centro ''bene del territorio, che non puo' essere liquidata con un'operazione che sembra apparire come una speculazione immobiliare della Regione, a danno dei creditori e dei lavoratori, perche' rappresenta un servizio di pubblica utilita' per l'intera regione''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog