Cerca

Roma: stupro in sede ex ambasciata somala, confermate accuse

Cronaca

Roma, 8 giu. - (Adnkronos) - Accuse confermate, in sede di incidente probatorio, per due cittadini somali accusati di avere stuprato nella notte tra il 25 e il 26 febbraio scorso all'interno dell'ex ambasciata somala di via dei Villini, una giovane di 20 anni. Nel corso di un incidente probatorio che ha dato forza di prova ad affermazioni della ragazza aggredita e' emerso che tracce di liquido seminale sono state trovate sul cappotto indossato dalla giovane, tracce riconducibili ad uno dei due somali accusati dello stupro.

Anche nel corso dell'incidente probatorio la ragazza, assistita dall'avvocato Teresa Manente, ha confermato le accuse raccontando i fatti accaduti quella notte quando, dopo aver litigato con i genitori era uscita di casa, aveva fatto un giro per la citta' e aveva bevuto. Durante il suo girovagare incontro' un giovane che l'accompagno' nell'ex ambasciata somala di Roma dove poi avvenne l'aggressione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog