Cerca

Musica: 'Pergolesi in progress', a Jesi in scena l'integrale del compositore

Spettacolo

Roma, 8 giu. (Adnkronos) - Scomparso giovanissimo, a 26 anni, eppure di fondamentale importanza nella storia della musica europea. E' Giovanni Battista Pergolesi, compositore al quale la sua citta' natale, Jesi, nelle Marche a due passi da Ancona, da 11 anni ormai dedica un Festival. L'anno scorso, in occasione dei 300 anni dalla nascita del musicista, la Fondazione Pergolesi Spontini - che celebra anche un altro compositore di quel territorio, Gaspare Spontini - attraversi il Festival Pergolesi Spontini ha iniziato a eseguire l'integrale dell'opera di Pergolesi.

Quest'anno la rassegna, dal titolo 'Pergolesi in progress', in programma dal 2 al 18 settembre, continua l'esecuzione delle opere del compositore ucciso dalla tubercolosi a Pozzuoli nel 1736, con tre nuovi allestimenti e altre iniziative dedicate a Pergolesi.

Si parte con 'La Salustia' al Teatro Pergolesi di Jesi, nuovo allestimento firmato dalla regista Juliette Deschamps e diretto da Corrado Rovaris alla guida dell''Accademia Barocca de I Virtuosi Italiani'. L'indomani, ancora al Teatro Pergolesi, il regista Henning Brockhaus mette in scena l'intermezzo 'La serva padrona', sempre diretto da Rovaris, con Alessandra Marianelli e Carlo Lepore nei ruoli cantati, mentre il servo muto Vespone sara' Jan Mening che, nella stessa serata, sara' diretto da Brockhaus in 'Atto senza parole I' di Samuel Beckett. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog