Cerca

Governo: Berlusconi rilancia su fisco e su ministeri insiste, a Nord solo uffici

Politica

Roma, 8 giu. - (Adnkronos) - Silvio Berlusconi lo avrebbe ribadito anche al vertice di oggi a palazzo Grazioli con lo stato maggiore del Pdl: al Nord si possono trasferire solo gli uffici di rappresentanza di alcuni ministeri, probabilmente con funzioni operative. Altro, il Cavaliere, non concede alla Lega. E questo orientamento sarebbe stato ribadito anche al summit notturno di ieri con Umberto Bossi.

Il Carroccio, spiegano dalle parti di via Bellerio, vuole portare a casa un risultato da spendere al raduno di Pontida. Qualcuno arriva a sbilanciarsi, prevedendo che gia' domani al Cdm possa esserci novita' importanti sul decentramento dei dicasteri con un decreto della presidenza del Consiglio ad hoc.

Determinato ad andare avanti per altri due anni, il premier, raccontano, avrebbe poi ribadito la necessita' di dare un segnale all'elettorato entro l'estate sul fronte fiscale, annunciando una riforma di peso. Perche' solo cosi' si puo' rilanciare l'azione dell'esecutivo. Per questo motivo il presidente del Consiglio sarebbe tornato a fare pressing su Giulio Tremonti (durante il vertice di ieri sera) sollecitando una proposta che possa accontentare Lega e Pdl, senza mettere a rischio la tenuta dei conti pubblici e nel rispetto dei 'paletti' imposti dall'Ue.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog