Cerca

'Ndrangheta: assessore Piemonte annuncia querele, io non coinvolta in inchiesta

Cronaca

Torino, 8 giu. - (Adnkronos) - Annuncia querele Claudia Porchietto, assessore al Lavoro della Regione Piemonte, verso alcuni quotidiani che questa mattina hanno legato il suo nome alle indagini della procura torinese che ha portato all'arresto di 150 affiliati alla 'ndrangheta, perche' fotografata in un bar frequentato da alcuni indagati. ''Esiste un limite invalicabile tra il diritto di cronaca e lo sciacallaggio mediatico - scrive Porchietto in una nota - Ho dato mandato ai miei legali di sporgere querela nei confronti del Fatto Quotidiano e dello Spiffero (un sito di cronaca locale ndr) per diffamazione a mezzo stampa''.

Secondo l'assessore ''i fatti riportati riguardano la mia campagna elettorale quale candidata presidente della Provincia di Torino. Vorrei chiarire sin da subito che qualsiasi incontro elettorale, durante la citata campagna, e' stato organizzato da amministratori locali, simpatizzanti o semplici elettori. E' impossibile per qualsiasi candidato quindi - prosegue - conoscere chi incontrera' e soprattutto sapere se taluna di queste persone e' soggetta ad indagine''.

''Resto a disposizione della magistratura per tutti i chiarimenti del caso. Certamente pero' - conclude Porchietto - non accettero' mai l'utilizzo sprezzante della cronaca giudiziaria a meri fini politici, scandalistici e diffamatori''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog