Cerca

Nucleare: 'simulazione' Legambiente, con incidente a Montalto 600mila evacuati (3)

Economia

(Adnkronos) - Se la centrale, poi, dovesse essere a Borgo Sabotino (Lt), lo scenario in caso di un incidente sarebbe ancora peggiore, secondo il dossier: la citta' di Latina nel raggio dei 20 chilometri, quello piu' stretto dove la radioattivita' perdurerebbe per centinaia di anni. E il raggio piu' allargato di 80 chilometri vede pienamente dentro anche la Capitale oltre ai Castelli romani e a Frosinone con quasi l'intera provincia, con uno scenario impensabile. In questo caso sono oltre 3,5 milioni le persone evacuate negli 80 chilometri fin dentro Roma, mille istituzioni scolastiche bloccate, agricoltura in ginocchio per 100 mila aziende, tralasciando attivit produttive, servizi e attivit turistico ricettive distrutte con numeri e storie allucinanti.

''Nemmeno se fosse l'unica alternativa possibile si potrebbe scegliere il rischio del nucleare, e non lo visto che efficienza risparmio energetico e fonti rinnovabili stanno gi cogliendo obiettivi pure superiori a quelli dell'atomo, i cittadini mettano una croce sul S ai referendum per bloccare questa assurdit -afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Non lo dice nessuno ai romani, ai viterbesi, agli abitanti di Frosinone, Latina e Rieti che dovrebbero essere evacuate decine di migliaia di ettari del Lazio, nel caso ci fosse un incidente come quello di poche settimane fa in Giappone nelle ipotetiche centrali di Montalto di Castro o di Borgo Sabotino. Impossibile, purtroppo no, la vecchia tecnologia in sostanza la stessa e il nostro territorio delicato e sismico come abbiamo tristemente verificato a L'Aquila, con possibili tsunami come quello che nel 1908 ha distrutto Messina e Reggio alto 13 metri, quasi come quello dell'11 marzo scorso a Fukushima che stato di 14 metri''.

''Basta chiacchiere, tutti al voto, ora di parlare di cose serie, di puntare i tanti soldi che i cittadini pagano ogni anno in bolletta sulle rinnovabili, l'efficienza e il risparmio e non su dannosi e costose centrali nucleari'', conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog