Cerca

Reggio Calabria: da Pon Sicurezza impianti sportivi e centri aggregazione nella locride

Cronaca

Reggio Calabria, 8 giu. (Adnkronos) - Otto impianti sportivi e cinque centri di aggregazione per i giovani della locride. Verranno realizzati, con risorse del Pon Sicurezza, grazie alla collaborazione tra il Programma gestito dal Ministero dell'Interno, la Prefettura di Reggio Calabria, la diocesi di Locri e l'Associazione che riunisce 42 comuni della locride. Oggi a Gerace e' stata firmata la convenzione quadro per la realizzazione del 'Progetto Locride' tra l'Autorita' di Gestione del Pon Sicurezza prefetto Nicola Izzo, il prefetto di Reggio Calabria Luigi Varratta, il vescovo di Locri Giuseppe Fiorini Morosini e il presidente dell'Associazione comuni della Locride Ilario Ammendolia.

Ospite d'eccezione e testimonial dell'iniziativa e' stato il calciatore della nazionale Rino Gattuso, campione di calcio e di solidarieta' nato in Calabria. La locride e' un'area particolarmente esposta alla diffusione del potere criminale. In un contesto dove gli spazi dedicati allo svolgimento di attivita' sportive e socio-culturali sono insufficienti, le opportunita' di inserimento nel mondo del lavoro carenti, e mancano percorsi di vita alternativi, le giovani generazioni possono facilmente subire il condizionamento della criminalita' organizzata. Per questo, il Pon Sicurezza, il Programma gestito dal Ministero dell'Interno e cofinanziato dall'Unione Europea, ha deciso di investire per creare impianti sportivi e centri di aggregazione. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog