Cerca

Immobili: in Lombardia bruciati 17,3 mld di fatturato dal 2006 ad oggi (4)

Economia

(Adnkronos) - Allo stesso modo, la crescita delle quotazioni massime nelle aree centrali e semicentrali delle grandi aree urbane, e di quelle semicentrali nei comuni minori, conferma la forza della domanda di pregio e di edilizia di nuova costruzione di qualita'.

A differenza del comparto residenziale, quello non residenziale non ha registrato segnali positivi. Per il quinto anno consecutivo le compravendite si sono ridotte. Il 2010 si chiude con un'ulteriore flessione del 6,6% delle transazioni, per effetto della quale il mercato non residenziale lombardo vede ridotto il proprio volume di scambi del 38% rispetto al 2006.

Il settore commerciale assorbe il 51,5% del totale degli investimenti non residenziali, quello degli uffici il 24,5%, mentre il rimanente 24% riguarda immobili produttivi. Il settore piu' colpito risulta proprio quello degli immobili a destinazione commerciale che ha perso, dal 2006 al 2010, il 39,8% delle transazioni (-6,9% nell'ultimo anno). (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog