Cerca

Milano: Palmeri (Fli), Berlusconi mai assente da prima seduta consiliare

Politica

Milano, 8 giu. - (Adnkronos) - "Fa davvero pensare, ed e' un dato politico significativo, che per la prima volta Berlusconi non faccia parte a Milano del Consiglio comunale nella sua prima seduta: nel mandato del 1997 rimase per l'intera consiliatura, in quello del 2001, in situazione analoga a quella di oggi in quanto premier, si dimise dopo 6 mesi, e in quello del 2006 dopo 2 anni". Lo ha detto Manfredi Palmeri, gia' candidato sindaco di Milano per il Terzo polo, in relazione alle dimissioni di Silvio Berlusconi da palazzo Marino, apprezzando comunque la lettera garbata e la correttezza istituzionale con gli "auguri di buon lavoro al sindaco e al Consiglio comunale nell'interesse della citta'".

Per Palmeri "la scelta di Berlusconi di dimettersi da consigliere prima della seduta di apertura pare suggerita da alcuni dirigenti del Pdl che hanno fatto prevalere la micro esigenza di far posto a consiglieri uscenti non rieletti, rispetto alla macro esigenza, sostenuta da altri per ragioni di prestigio, di vedere un gruppo consiliare con dentro il presidente del partito, almeno per un certo periodo.

"Rimane auspicabile - conclude Palmeri - che la Moratti rimanga in Aula almeno per un periodo consistente, senza lasciare subito il suo posto in Consiglio: questo lo reputeremmo un segnale positivo anche in relazione al suo ruolo di commissario straordinario per l'Expo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog