Cerca

Toscana: Consiglio regionale, no direttiva Bolkestein per stabilimenti balneari

Cronaca

Firenze, 8 giu. - (Adnkronos) - Il Consiglio regionale della Toscana ha approvato a maggioranza una mozione - primo firmatario il capogruppo del Pd Vittorio Bugli - per escludere le attivita' turistico-ricreative e gli stabilimenti balneari dalla direttiva Bolkestein. L'atto impegna la Giunta ad attivarsi - in tutte le sedi istituzionali - affinche' Governo e Parlamento compiano i necessari interventi legislativi atti ad escludere le attivita' turistico ricreative dall'ambito di applicazione della direttiva Bolkestein nell'ordinamento italiano.

Questo, si spiega, in virtu' della specificita' del settore, caratterizzato da importanti investimenti materiali e occupazionali, della sua unicita' a livello europeo, dei motivi di interesse generale, di sicurezza e tutela ambientale, del sussistere della liberta' di stabilimento in ragione della vastita' delle risorse naturali presenti lungo le coste italiane e della conseguente possibilita' di rilascio di nuove concessioni.

La mozione, inoltre, impegna la Giunta a sollecitare il Governo nazionale a valutare ogni piu' opportuna iniziativa per non penalizzare il settore turistico-balneare e i relativi livelli occupazionali; nonche' a proseguire nell'impegno per definire un quadro legislativo per il settore, fondato su una durata delle concessioni proporzionata all'entita' degli investimenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog