Cerca

Caso Battisti: Campagna, mio fratello ucciso per la terza volta

Cronaca

Roma, 9 giu. (Adnkronos) - "Oggi l'hanno ucciso per la terza volta: la prima nel '79, per mano di Cesare Battisti; la seconda in questi 30 anni di oblio; la terza, infine, con il verdetto che arriva dalla Corte suprema brasiliana". Maurizio Campagna, fratello dell'agente Andrea Campagna ucciso 32 anni fa in un agguato a Milano rivendicato dai Proletari armati per il comunismo, commenta all'Adnkronos il no all'estradizione di Battisti deciso dalla Corte Suprema brasiliana.

"E' una beffa - tuona - Oggi andro' dove hanno ammazzato mio fratello, colpito da una pistola impugnata dallo stesso Battisti in via Modica, a portare un mazzo di fiori, perche' oggi l'hanno assassinato nuovamente", ribadisce. "Andrea aveva 25 anni quando venne ammazzato, reo di esser stato visto in tv mentre arrestava dei terroristi coinvolti nell'agguato di Torregiani. Era un proletario, un semplice poliziotto - ricorda - eppure e' stato ammazzato dai Proletari armati per il comunismo". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog