Cerca

Anas: Ciucci, bene valutazioni Matteoli, societa' antesignana federalismo

Altro

Roma, 9 giu. - (Adnkronos) - L'Anas e' gia', da oltre un decennio, organizzata secondo un modello federalista. A tal punto, che puo' considerarsi un'antesignana su questo fronte. E' il presidente dell'Anas, Pietro Ciucci, a commentare cosi' lo stop giunto dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti alla proposta di legge presentata dalla Lega Nord per la regionalizzazione dell'Anas. ''Condivido- ha detto Ciucci parlando al termine di un'audizione in Commissione Lavori Pubblici del Senato- le valutazioni del ministro Matteoli sulla contrarieta' a un'ipotesi di regionalizzazione dell'Anas''.

''L'Anas e il settore delle strade- ha spiegato Ciucci- sono antesignane del federalismo. Alla fine degli anni '90, il 50% della rete e' stato trasferito alla competenza di Regioni e Province''. La 'ratio' di quella riorganizzazione poggiava, ha spiegato Ciucci, sulla distinzione tra una rete strategica nazionale sotto la gestione dell'Anas e una rete regionale e provinciali che invece doveva passare ai rispettivi enti territoriali.

''La rete- ha tenuto poi a sottolineare il presidente dell'Anas- cosi' come individuata non e' un concetto bloccato. Evidentemente, si possono sempre riesaminare alcune tratte. Ci sono strade che in una Regione hanno una valenza nazionale e in altre una valenza regionale, come e' il caso della Flaminia''. Insomma, quello che e' certo che l'Anas ha gia' ''un impianto federalista. Dai 45 mila chilometri di rete gestita si' e' poi passati a 25 mila, con meta' della rete trasferita a Province e Regioni''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog