Cerca

Avellino: turbativa d'asta ed estorsione aggravata, 6 arresti dei carabinieri (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Nel corso dell'indagine i carabinieri avellinesi avrebbero individuato il mandante dell'attentato alla profumeria anch'egli interessato all'acquisto del terreno. Terreni che appartenevano allo stesso mandante, un pregiudicato di Montoro Inferiore ed erano stati posti all'asta in quanto pignorati dalle banche a causa dei debiti che questi aveva accumulato negli anni e non era riuscito a saldare.

Secondo gli inquirenti il pregiudicato avrebbe confezionato materialmente la molotov poi consegnata agli esecutori materiali ai quali avrebbe poi consegnato una ricompensa di varie migliaia di euro. L'attentato alla profumeria non e' stato l'unico episodio delittuoso, ve ne sono altri due, denunciati dalle stesse vittime incappate in aggressioni verbali e fisiche. Il fine era sempre lo stesso: impedire a dei liberi cittadini di partecipare all'asta giudiziaria. Per questi due episodi criminosi sono state identificate altre tre persone, poi accusate di minaccia aggravata, lesioni, porto e detenzione illegale di armi, tentata estorsione e turbativa della liberta' degli incanti.

L'ordinanza di custodia cautelare e' stata emessa dal gip Giovanni Francesco Fiore su richiesta del pm Elia Taddeo. Pienamente accolte le risultanze investigative dei carabinieri avellinesi. I sei arrestati sono tutti originari di Montoro Inferiore e Superiore e sono stati rinchiusi (tre di essi) nel carcere di Avellino mentre gli altri tre sono stati condotti agli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog