Cerca

Confindustria lancia l'allarme sulla ripresa: "Italia superata anche dalla Corea del Sud"

Economia

Roma, 9 giu. - (Adnkronos/Ign) - E' pesante il quadro che esce dall'analisi del Centro studi Confindustria sulla situazione economica dell'Italia. La produzione industriale dista dal massimo pre crisi (-26,1%) ancora molto, -17,5%.

Nel periodo 2007-2010 l'Italia scende dal quinto al settimo posto nella top 20 dei paesi produttori del manifatturiero: il nostro Paese viene così superato anche dalla Corea del Sud ed è seguito dal Brasile.

L'Italia scivola inoltre dalla seconda alla quarta posizione per produzione manifatturiera pro capite nel mondo dal 2008 al 2010 con un calo del 28%.

Sul fronte interno, è Lecco la provincia italiana con la piu' alta vocazione industriale nel confronto con le province dell'Unione europea tra le quali spicca, al primo posto, la tedesca Wolfsburg, la citta' della Volkswagen. Lecco comunque figura al 61esimo posto cioe' 2,3 volte la media Ue, seguita a poca distanza da Modena, Vicenza e Bergamo, rispettivamente al 64esimo, 67esimo e 68 esimo posto.

Fanalino di coda tra le province italiane e' invece Agrigento che si trova al posto 1223 nella classifica Ue che pone uguale a 100 la media Ue del valore aggiunto industriale (al netto dell'edilizia) per abitante. Agrigento si pone quindi 5 volte sotto la media Ue. Da notare il posizionamento delle province liguri tutte sotto la media Ue con Genova al 778esimo posto incalzata da Caltanissetta al 791.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog