Cerca

Energia: Ance Veneto, stop a Porto Tolle e' schiaffo a territorio e a imprese

Economia

Venezia, 9 giu. (Adnkronos) - ''La centrale Enel di Porto Tolle rappresenta l'ennesimo schiaffo al territorio veneto, al suo tessuto economico e alle imprese. E' la dimostrazione che certe procedure amministrativo-burocratiche sono ormai incompatibili con le esigenze dell'economia reale perche' sono causa di instabilita' nella programmazione territoriale e nei bilanci delle aziende stesse. Il processo di riconversione della centrale, da fonti Enel, aveva comportato sino ad oggi l'apertura di 158 gare per un importo di 1,8 miliardi di euro. Le imprese coinvolte direttamente sono 25 e 60 quelle dell'indotto. Le imprese che si sono organizzate in consorzi e aggregazioni, compiendo degli investimenti, e che a livello generale gia' soffrono delle conseguenze di una crisi ancora in atto e delle storture di un sistema pubblico che paga in ritardo (quando paga), sono sicuro non accetteranno inermi questa ennesima stortura''. Il presidente di Ance Veneto, Luigi Schiavo, prende posizione sul caso della centrale di Porto Tolle, considerato un progetto strategico per l'economia e per le imprese coinvolte, ''poste in uno stato di precarieta' decisionale a causa degli effetti dello stop del Consiglio di Stato''.

L'importo di 1,8 miliardi relativo a bandi di gara gia' aperti sono cosi' suddivisi: un miliardo per opere meccaniche; 0,4 mld per opere elettriche e i restanti 0,4 mld per opere civili. «Il percorso di autorizzazione - continua Schiavo - per la riconversione della centrale e' in piedi da diversi anni. Gli investimenti stimati in circa 2,5 miliardi di euro. Sono state fatte delle pre-assegnazioni, le imprese si sono gia' costituite in consorzi. Alla pianificazione del progetto, definito a livello nazionale strategico per il programma energetico, e' corrisposto da parte dei privati la naturale programmazione organizzative e aziendale''.(segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog