Cerca

Energia: lavoratori Porto Tolle a manifestazione rigassificatore Porto Empedocle

Economia

Rovigo, 9 giu. - (Adnkronos) - Una delegazione di lavoratori della Centrale Enel di Porto Tolle partecipera' domani ad Agrigento alla manifestazione organizzata dai sindacati Flaei, Uilcem e Filctem per dire si' al progetto del rigassificatore di Porto Empedocle, bloccato da un ricorso dell'amministrazione comunale.

"Siamo solidali perche' viviamo la stessa situazione - spiegano - A Porto Tolle e' stato fermato un investimento di 2,5 miliardi di euro e 1.000 posti di lavoro stabile, dopo che aveva ottenuto tutte le autorizzazioni. Lo stop della riconversione a carbone "pulito" e' una beffa, e sarebbe grottesco che a nemmeno un mese di distanza il Consiglio di Stato fermasse anche il rigassificatore di Porto Empedocle, che puo' garantire lavoro per centinaia di persone".

"Il nostro futuro e' stato sospeso, ma siamo decisi - continuano i lavoratori di Porto Tolle - a difendere il diritto di lavorare, che dovrebbe essere indiscutibile. Per questo una piccola delegazione sara' ad Agrigento, e per questo stiamo raccogliendo firme con la petizione "Sostieni il lavoro in Polesine", che ieri dopo 9 giorni ha superato le 5.200 sottoscrizioni. Una cifra che riconosce la situazione drammatica che stiamo vivendo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog