Cerca

Roma: Masini (Pd), associazioni cultura esasperate da ritardi pagamento

Cronaca

Roma, 9 giu. - (Adnkronos) - "Esprimo tutta la mia solidarieta' e vicinanza alle associazioni che oggi hanno occupato simbolicamente l'Assessorato alla Cultura, esasperate dalle promesse vane del Campidoglio sui ritardi nei pagamenti delle iniziative culturali e sociali realizzate nei municipi e dai tagli imposti alle risorse per le future manifestazioni sul territorio, che uccidono gli ultimi respiri di cultura che Roma ancora conserva". Lo afferma in una nota Paolo Masini, consigliere del Pd e membro della Commissione Cultura di Roma Capitale.

"In una Roma in cui da tre anni la cultura trova sempre meno posto, c'e' ancora chi, come le associazioni oggi in protesta, fanno salti mortali per assicurare comunque alla citta' quella produzione culturale che e' linfa di sviluppo e socialita' per i romani. Non e' tollerabile - aggiunge l'esponente democratico - che l'amministrazione continui a ignorare quanto promesso a queste realta', atteggiamento aggravato dal fatto che, al contrario, alcune associazioni vicine alla maggioranza sono state avvantaggiate nei pagamenti, giunti puntuali come mai prima".

"Il Campidoglio ha il dovere di elaborare una progettualita', insieme alle realta' associative e ai soggetti coinvolti - conclude Masini -, che assicuri futuro alla cultura e alle prospettive di sviluppo di un settore chiave per il tessuto economico e sociale della citta'. Al contrario di quello che pensa la destra ai vari livelli, infatti, la cultura e' un volano economico e occupazionale: vogliamo ricordarlo a chi governa Roma, nel caso in cui lo abbia dimenticato, che ogni euro investito in cultura ne rende cinque. Alemanno e la sua giunta ci riflettano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog