Cerca

'Ndrangheta: Regione Lombardia e Calabria parti civili a processo Milano

Cronaca

Milano, 9 giu. (Adnkronos) - La Regione Lombardia e la Regione Calabria hanno chiesto di costituirsi parti civili nel processo con rito abbreviato cominciato oggi a carico di 118 imputati, coinvolti nella maxi-operazione 'Infinito' della Dda di Milano che nel luglio dello scorso anno ha visto l'arresto di oltre 170 persone nella sola Lombardia.

Il processo davanti al gup di Milano Roberto Arnaldi e' iniziato questa mattina nell'aula bunker di via Ucelli di Nemi dove, nelle gabbie, erano presenti molti dei boss imputati, quasi un centinaio di persone trasferite da diverse carceri di tutta Italia. Il processo e' stato rinviato al 16 giugno, quando il giudice decidera' se ammettere le parti civili.

Oltre alla Regione Lombardia e alla Regione Calabria, hanno chiesto di costituirsi il Comune di Pavia e quello di Bollate, il curatore fallimentare della Perego Strade, societa' che secondo gli inquirenti era in mano ai clan, e una associazione antiracket. Altri 39 imputati, invece sono a processo con rito ordinario e la prossima udienza e' fissata per il 14 giugno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog