Cerca

Palermo: truffa decine di commercianti con assegni rubati, arrestato

Cronaca

Palermo, 9 giu. - In pochi mesi era riuscito a truffare decine di commercianti dal gioielliere all'ignaro padre di famiglia, che gli aveva venduto una moto di grossa cilindrata, fino ad arrivare anche ad alcuni pastori della provincia palermitana, presso i quali aveva acquistato dell'olio e del formaggio. Adesso per Fabio Ciaramitaro, 39 anni, e' scattato l'arresto con l'accusa di truffa e ricettazione. La Polizia ha eseguito nei suoi confronto un ordine di custodia ai domiciliari emesso dal gip Petrucci, su richiesta del pm Maligno.

Le indagini erano state avviate nell'ottobre del 2010, quando un antiquario del centro aveva raccontato agli agenti di essere stato truffato da un uomo che aveva pagato un quadro ottocentesco con un assegno da 3.500 euro, poi risultato parte di un lotto di 5.000 titoli rubati nel 2005 al Banco di Sicilia. Gli accertamenti hanno permesso di scoprire che Ciaramitaro era riuscito a truffare nello stesso modo decine di persone. Per lui sono cosi' scattate le manette. L'ordinanza di custodia gli e' stata recapitata nell'abitazione napoletana della moglie dove peraltro stava gia' scontando una pena per altri fatti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog