Cerca

Lirica: Bazoli, non e' piu' patrimonio condiviso della nostra cultura

Cultura

Milano, 9 giu. (Adnkronos)- Il Teatro alla Scala rappresenta una assoluta eccellenza in campo artistico e musicale, ma sembra invece che la lirica oggi non faccia piu' parte del patrimonio condiviso della cultura italiana. Lo sostiene Giovanni Bazoli, presidente del Consiglio di Sorveglianza di Intesa Sanpaolo, che ha presentato il progetto multimediale 'Vox Imago', sostenuto proprio da Intesa, per la diffusione nelle scuole e nelle biblioteche della cultura e della musica italiana.

Per Bazoli lo scopo dell'iniziativa "consiste anche nell' allargare la conoscenza della musica al pubblico piu' giovane soprattutto alla luce del fatto che l'opera lirica e' una forma d'arte che affascina il pubblico e l'Italia ne e' la patria per antonomasia, ma sembra che oggi non faccia piu' parte del patrimonio condiviso della cultura italiana".

In particolare il progetto 'Vox Imago' intende offrire un prodotto completo attraverso il suono, la parola e l'immagine. Ogni anno viene scelto un titolo significativo del repertorio operistico scaligero. "Intesa Sanpaolo -ha spiegato Bazoli- e' impegnata nel sostenere iniziative culturali sia attraverso iniziative proprie sia attraverso partnership con enti di grande rilevanza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog