Cerca

Siria: Damasco contro Parigi, non puo' giudicare legittimita' Assad

Esteri

Damasco, 9 giu. - (Adnkronos/Aki) - Il ministero degli Esteri siriano ha duramente condannato oggi le recenti dichiarazioni del capo della diplomazia francese Alain Juppe, secondo cui il presidente Bashar al-Assad ha "perso la sua legittimita'".

"La Siria condanna fermamente le dichiarazioni del ministro degli Esteri francese Alain Juppe che si e' attribuito il diritto di giudicare la legittimita' dei capo di Stato'', si legge in un comunicato del ministero siriano di cui l'agenzia di stampa Xinhua ha ottenuto una copia.

"Vediamo in queste dichiarazioni un ritorno all'antica era coloniale con i suoi alti commissarri'', prosegue il testo, sottolineando come la Siria e' determinata a proseguire nelle riforme sotto la leadership di Assad e respingera' qualsiasi interferenza straniera. Lunedi' Juppe aveva detto da Washington che Assad ha perso la sua legittimita' nel governare il Paese, ricordando la strategia di Parigi per ottenere una Risoluzione presso il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di condanna della Siria per aver ucciso e torturato manifestanti pacifici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog