Cerca

Lavoro: Bankitalia, occupazione a picco in Sicilia, giovani non studiano e non lavorano

Economia

Palermo, 9 giu. - (Adnkronos) - Occupazione a picco in Sicilia in tutti i principali settori economici e un tasso di disoccupazione che e' il piu' elevato tra le regioni italiane. La fotografia desolante del mercato del lavoro in Sicilia e' contenuta nel report ''Economie regionali, l'economia della Sicilia'', redatto dalla sede di Palermo della Banca d'Italia, illustrato oggi dal direttore Giuseppe Arrica. Nell'Isola, in base ai dati forniti dall'Istat l'occupazione, nella media del 2010, si e' ridotta per il quarto anno consecutivo con una variazione negativa in peggioramento pari al -1,7% rispetto al -1,1% del 2009.

La contrazione del numero di occupati ha interessato tutti i comparti dell'economia siciliana, ad eccezione dell'agricoltura, dove dopo tre anni di riduzioni, il numero degli addetti e' crescito dell'1,6%. Situazione variabile nel terziario dove si registrano dinamiche differenti tra il commercio, dove il numero dei lavoratori e' aumentato del 2% e gli altri servizi, dove il calo e' stato dell'1,1%.

Complessivamente, il calo ha interessato maggiormente gli uomini che le donne (rispettivamente -1,9% e -1,3%), con un andamento negativo che ha riguardato i contratti a tempo inderteminato (-3%, mentre quelli a tempo determinato sono cresciuti del 4,2%) e sia i lavoratori con un basso livello di istruzione (-3,9%) sia chi ha una laurea o un dottorato (-2,6%). (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog