Cerca

Incidenti: drogato e a folle velocita' uccise pedone, pm Bologna chiede giudizio immediato

Cronaca

Bologna, 9 giu. - (Adnkronos) - Il pm della Procura di Bologna, Antonello Gustapane, ha chiesto il giudizio immediato per Cristian Alessandrini, il trentenne di Budrio, gia' noto alle forze dell'ordine, rinchiuso in una cella della Dozza con la pesante accusa di omicidio volontario con dolo eventuale. Il 5 marzo scorso l'uomo ha ucciso Lucia Varriale, una ragazza napoletana di 18 anni, residente a Molinella, che insieme a un'amica attraversava via Stalingrado sulle strisce pedonali. Alessandrini, sotto l'influenza della cocaina, era sbucato all'improvviso tra le auto che si erano fermate per permettere alle giovani di passare da una parte all'altra della strada.

Secondo le prime risultanze della perizia cinematica, che il pm aveva affidato all'ingegnere Cosmo Durante, la sua Lancia Y era un proiettile che viaggiava a 105 chilometri all'ora su una via cittadina. L'impatto era stato violentissimo e la vittima aveva fatto un balzo di almeno trenta metri. Per lei non c'era stato nulla da fare. La sua amica, di Baricella, venne invece ricoverata in gravi condizioni all'ospedale Maggiore. Le due stavano andando a un concerto in programma all'Estragon. Una serata di festa sfociata in tragedia. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog