Cerca

Caso Battisti: Formigoni, decisione scandalosa

Politica

Milano, 9 giu. (Adnkronos) - "A nome di tutti i Lombardi esprimo il massimo sdegno nei riguardi della decisione scandalosa assunta dal Supremo Tribunale di Brasilia, che ha disposto la scarcerazione del pluriassassino Cesare Battisti". Con queste parole il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni commenta la notizia della non estradizione in Italia dell'ex terrorista italiano Cesare Battisti.

"E' una decisione che lascia, da una parte, amareggiati e disgustati i familiari delle vittime di questo delinquente e, dall'altra, ci lascia attoniti sul giudizio che le autorita' giudiziarie brasiliane hanno nei confronti del nostro ordinamento giuridico e di un Paese democratico e libero qual e' il nostro".

Fu proprio Formigoni che, nei primi giorni del 2011, scrisse una lettera al neo eletto presidente del Brasile Dilma Vana Rousseff, in cui era contenuto l'invito al capo dello Stato "perche' Cesare Battisti sia riconsegnato all'Italia". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog