Cerca

Caso Battisti: Formigoni, decisione scandalosa (2)

Politica

(Adnkronos) - Nel testo il presidente della Regione Lombardia si univa agli appelli avanzati dalle piu' alte cariche dello Stato italiano, affinche' le autorita' brasiliane rivedessero la decisione assunta in merito all'iter giudiziario di Cesare Battisti, "tenendo conto sia del dolore dei familiari delle vittime dei crimini commessi da Battisti e delle loro non sopite aspettative di giustizia, sia del rispetto verso l'ordinamento democratico di un Paese amico".

Pochi giorni dopo, il 17 gennaio 2011, Formigoni volle incontrare a Palazzo Pirelli Alberto Torregiani, figlio di Pierluigi Torregiani, il gioielliere ucciso il 16 febbraio 1979 dai Proletari armati per il comunismo, formazione di cui faceva parte Battisti. "E' chiaro - commenta oggi Formigoni alla luce della sentenza del Supremo Tribunale di Brasilia - che anche a livello internazionale c'e' una questione giustizia grande come l'Himalaya o, per restare in Brasile, come il Pico da 'Neblina' (Picco della Nebbiolina). Intorno alla giustizia c'e', appunto, una fitta 'nebbia', che deve essere spazzata via".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog