Cerca

Delitto Olgiata: 20 anni fa l'omicidio della contessa Alberica Filo della Torre/Adnkronos (4)

Cronaca

(Adnkronos) - A dare la svolta alla riapertura del caso sono gli accertamenti preliminari svolti dal Ris che danno il via libera alla possibilita' di sottoporre a nuovi esami una serie di reperti che erano stati oggetto di accertamenti anche nel corso della prima inchiesta: il lenzuolo trovato nella stanza di Alberica Filo della Torre che presenta numerose e vaste tracce ematiche, i jeans di Roberto Iacono e di Winston Manuel, la cannottiera di raso bianca e un completo intimo indossati dalla vittima al momento dell'omicidio, nonche' lo zoccolo trovato accanto alla contessa, che prima di essere strangolata sarebbe stata proprio con quell'oggetto colpita ripetutamente.

Ai reperti si aggiunge un orologio, custodito da Pietro Mattei, che la vittima portava al polso al momento della morte e che si sarebbe fermato quando fu aggredita.

Poco piu' di un anno dopo, il 5 giugno del 2008, nell'inchiesta si fa strada una nuova pista. I consulenti del pubblico ministero Italo Ormanni identificano l'esistenza su un fazzoletto di carta trovato nella stanza da letto della contessa su cui e' presente un dna maschile che non appartiene ai due indagati. Il 25 giugno del 2009 il gip del tribunale di Roma Cecilia Demma respinge la richiesta di archiviazione nei confronti dei due indagati e dispone nuove indagini sul caso. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog