Cerca

Governo: da Pd e Api mozione 'anti Pontida', no a trasferimento ministeri

Politica

Roma, 9 giu. (Adnkronos) - "E' una mozione 'anti Pontida' che si e' resa necessaria dopo le ultime esternazioni di Bossi, di Berlusconi e di Calderoli". Cosi' il senatore del Pd Raffaele Ranucci annuncia di aver depositato in Senato una mozione contro il trasferimento dei ministeri dalla citta' di Roma.

La mozione e' stata firmata dall'ex sindaco di Roma e presidente dell'Api Francesco Rutelli, da Riccardo Milana (Api) e dai senatori del Pd Luigi Zanda, Ignazio Marino, Marco Perduca, Stefano Ceccanti, Lionello Cosentino, Lucio D'Ubaldo, Mauro Del Vecchio, Roberto Della Seta, Roberto Di Giovan Paolo, Francesco Ferrante, Mario Gasbarri, Francesca Marinaro, Silvio Sircana, Giorgio Tonini e Vincenzo Vita. "Questo atto formale e' un'iniziativa dovuta, non solo a seguito della decisione di Calderoli di depositare in Cassazione una proposta di legge di iniziativa popolare sulla territorializzazione dei ministeri, ma anche perche' - continua Ranucci - le parole di oggi di Berlusconi non sono sufficienti a scongiurare il trasferimento dei ministeri''.

''L'opposizione chiede che il Senato approvi al piu' presto la mozione. E' necessario un atto formale che impegni il governo a togliere immediatamente dalla sua agenda la futura localizzazione dei ministeri al Nord. L'augurio - continua Ranucci - e' che i senatori della maggioranza, almeno gli eletti nel Lazio, votino a favore della mozione, del resto le motivazioni a sostegno del mantenimento dei ministeri a Roma sono valide e numerose. Innanzitutto nessun ordinamento statale moderno prevede la dispersione dei ministeri. Poi, il trasferimento dei ministeri, se attuato, comporterebbe un aumento abnorme dei costi di funzionamento delle Amministrazioni, per le retribuzioni dei lavoratori che si dovranno trasferire al Nord, determinando un folle aumento della spesa pubblica e rischiando di mettere a dura prova le gia' esigue casse dello Stato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog