Cerca

Batterio killer: Merkel difende gestione della crisi

Esteri

Berlino, 9 giu. (Adnkronos/dpa) - Le autorita' locali e nazionale stanno collaborando bene, ma e' "molto complicato" individuare l'origine del batterio killer che ha provocato finora la morte di 30 persone in Germania. Per la prima volta Angela Merkel interviene sulla vicenda dell'epidemia di infezione di E.Coli, difendendo la gestione della crisi dalle critiche arrivate in questi giorni alle autorita' tedesche e dei singoli lander piu' colpiti.

Il cancelliere tedesco e' intervenuta in una riunione per discutere dell'emergenza con i capi dei governi dei diversi stati federali . Ed ha assicurato di essere convinta che questi stanno facendo tutto il possibile per affrontarla.

"Le nostre strutture sono competenti e stanno facendo il loro dovere", ha dichiarato da parte sua Reiner Haseloff, il capo del governo della Bassa Sassonia dove si trova la ditta produttrice dei germogli di soia biologici che sono stati sospettati di essere l'origine del batterio killer, senza pero' che finora si sia potuta avere la certezza scientifica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog