Cerca

Roma: 'Pax Mediterranea', esperti a confronto su nuova centralita' 'Mare Nostrum'

Cronaca

Roma, 9 giu. - (Adnkronos) - Nuova centralita' culturale, energetica ed economica del Mediterraneo. Dalla 'Primavera araba' all'approfondimento di 'nuove democrazie', dalle problematiche di confini s-confinanti ai flussi migratori incontrollati, dai nuovi patti di alleanze alle incerte economie, con uno sguardo sulle relazioni storiche tra le due sponde del 'Mare Nostrum'. Questi alcuni temi che al centro di 'Pax Mediterranea, Mediterraneo mare che unisce e non divide', il convegno internazionale organizzato dal Centro studi Polaris con il patrocinio Delegazione parlamentare italiana presso l'Osce, l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, e in collaborazione con l'Oim, Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, che si terra' domani a partire dalle 15.30 nella storica Sala Imperatori, in piazza Venezia 11, a Roma.

Ad aprire i lavori, ai quali parteciperanno delegazioni delle ambasciate di Egitto, Kazakhstan, Serbia e Turchia e di altri Paesi direttamente coinvolti nelle trasformazioni in atto nell'area, sara' Riccardo Migliori, Presidente della Delegazione parlamentare italiana presso l'Osce PA e VicePresidente dell'assemblea parlamentare Osce PA, mentre il centro studi Polaris terra' una relazione sul presente e sul futuro del Mediterraneo.

Interverranno poi il Generale Mauro Del Vecchio, membro della delegazione parlamentare italiana presso l'Osce; Alex Voglino, direttore del Dipartimento cultura della Regione Lazio, Giovanni Barberini, docente di diritto canonico all'Universita' di Perugia, Paolo Guerrieri, docente di economia internazionale alla Sapienza di Roma, Gianfranco Lizza, docente di geografia politica ed economica alla Sapienza di Roma, Jose' Angel Oropeza, Direttore dell'Ufficio di coordinamento per il Mediterraneo dell'Oim. Seguiranno interventi di docenti, operatori economici, rappresentanti diplomatici, e giornalisti di vari Paesi mediterranei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog