Cerca

Treviso: messa in dialetto, no della Curia e no del Pdl

Cronaca

Treviso, 9 giu. (adnkronos) - "Condivido l'importanza di organizzare un evento che valorizzi le nostre tradizioni, la storia dei miei, dei nostri nonni, gli antichi mestieri; di contro trovo invece che intervenire sulla Messa e decidere di piegarla ad una operazione che profuma solo di 'voglia di visibilita'', decidendo di pronunciarla in dialetto, sia poco edificante". A sottolinearlo e' l'assessore alla Cultura di Vedelago, Cristina Andretta (Pdl), che boccia l'operazione del collega di giunta, Renzo Franco, assessore all'identita' veneta, che nell'ambito di una festa sulle radici venete aveva convinto il parroco di una frazione a celebrare, domenica prossima, la messa in dialetto veneto. Contestuale al commento negativo dell'assessore e' arrivato il no della Curia.

"E' vero - continua Andretta - che ognuno e' libero di far quel che ritiene giusto nell'ambito del suo mandato politico, pero' la presa di posizione della Curia credo valga piu' di mille parole".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog